Home » Uova: come capire la provenienza senza avere la scatola di confezione

Uova: come capire la provenienza senza avere la scatola di confezione

Se non avete la possibilità di vedere la confezione, esiste un metodo infallibile per capire la provenienza delle uova. 

Non sempre si ha la possibilità di vedere la confezione – su cui sono riportati tutti i dati dell’allevamento, ma è possibile capirlo in ogni caso.

Provenienza uova - Fonte AdobeStock
Provenienza uova – Fonte AdobeStock

quando mangiamo è quanto mai fondamentale conoscere la provenienza di ogni alimento che portiamo in tavola. Purtroppo non sempre è facile, soprattutto perché spesso gettiamo imballaggio, dove sono riportate tutte le informazioni del caso, e rischiamo di consumare prodotti di dubbia provenienza.

Fortunatamente, nel caso delle uova, è possibile porre rimedio in altro modo. Sapevate infatti che si può capire da dove provengono anche solo guardando il suo guscio? Ecco cosa dovete sapere.

Uova, capire la provenienza anche senza scatola

Le uova che troviamo al supermercato provengono da allevamenti controllati, per cui è sempre possibile trovare le informazioni sul tipo di gallina sulla confezione. A volte però non abbiamo imballaggio sotto mano, perché lo abbiamo gettato prima di riporre le uova, per cui capire l’origine di questo alimento diventa più arduo.

Provenienza uova - Fonte AdobeStock
Provenienza uova – Fonte AdobeStock

Sapevate però che esiste un metodo infallibile per capire ugualmente la provenienza delle uova e che il segreto riguarda il loro guscio? I produttori infatti stampano un codice per poter risalire alle informazioni minime anche nel caso in cui la confezione non sia reperibile.

In particolare si deve guardare la prima cifra del codice: se è 0 vuol dire che le uova provengono da un allevamento biologico – ovvero le galline sono tenute in capannoni e possono accedere liberamente agli spazi esterni e si nutrono di mangime biologico; se è 1 vivono in un allevamento all’aperto, dunque sono tenute in capannoni ma possono accedere agli spazi esterni in alcuni momenti della giornata.

Se la cifra è 2 significa che le uova provengono da un allevamento a terra – per cui le galline sono sempre tenute in capannoni ma non accedono allo spazio esterno ma hanno libero accesso a cibo e acqua; infine il 3 indica che le galline vivono in gabbia ma hanno accesso libero ad acqua e mangime.

Il resto del codice riguarda invece la provenienza geografica, ovvero Stato, Comune, Provincia e numero identificativo dell’allevamento – che è stato assegnato dalla ASL di competenza. Per questi numeri però, è bene consultare internet, dal momento che ovviamente sono moltissimi i comuni sul territorio.