Home » Mani screpolate, come rimediare con questi trucchetti casalinghi

Mani screpolate, come rimediare con questi trucchetti casalinghi

Avere le mani screpolate è una condizione piuttosto diffusa con l’arrivo del periodo invernale. E lo è ancora di più se si ha una pelle sensibile. Esistono comunque dei rimedi che costituiscono un rimedio efficace, naturale ed economico alle mani screpolate. 

i rimedi che qui si vogliono proporre sono del tutto casalinghi e costituiscono un’alternativa alle creme acquistabili in negozio o al supermercato. Sono inoltre molto efficaci.

Quali i rimedi, per molti impensabili, per le mani screpolate? – newssalute.it

Si tratta, più che altro, di applicare alle nostre mani dei prodotti naturali che sono presenti solitamente in casa, ma ai quali non si sarebbe pensato come soluzione per le mani screpolate.

Le mani si screpolano perché avviene la vasocostrizione: i vasi sanguigni si contraggono al venire del freddo, ma ciò avviene per una difesa dell’organismo, così da impedire dispersione di calore. Da un lato vi è una difesa, ma l’effetto “collaterale” di tale difesa è lo screpolamento delle mani.

Quest’ultimo, nello specifico, avviene perché l’apporto di sangue alle mani è minore e dunque arrivano anche meno grassi. Con meno grassi a supportare la pelle, la stessa diventa secca, umida, e facilmente si formano le screpolature.

I rimedi casalinghi per la cura delle mani screpolate

Il burro è uno dei rimedi casalinghi alle mani screpolate, come avremo modo di vedere – newssalute.it

Un rimedio casalingo gettonato, noto anche come “rimedio della nonna” per antonomasia costituisce nell’applicazione e massaggio a base di olio d’oliva. Da spalmare bene su ambo le mani la sera, e, prima di coricarsi, indossare un paio di guanti protettivi per la notte. Anche un prodotto altrettanto nutriente come il burro può essere indicato, con lo stesso procedimento.

Anche il tuorlo d’uovo, appositamente sbattuto in una terrina, e poi spalmato sulle mani, sempre con la stessa procedura, è un rimedio efficace e che può trovare larga applicazione. Se poi si mescola la farina d’avena (quel tanto che basta per un’applicazione sulle mani) con un po’ d’acqua, si otterrà una pasta: una vera e propria sostituta delle creme spalmabili vendute solitamente. Per profumare ulteriormente, si può anche aggiungere qualche bacca di ginepro.

Un maniluvio di un quarto d’ora circa, con elementi naturali, può essere molto d’aiuto. Basta mettere 6 g di fiori di calendula in 100 g d’acqua e lasciar bollire una decina di minuti. Al termine degli stessi, si immergano le mani per il tempo precedentemente indicato, e sentirete già un sollievo. Altro rimedio, quello a base di viola del pensiero e latte.

Si versi in una tazza la viola del pensiero (i singoli fiori), in un quantitativo di tre quarti. Si riempia la rimanente parte della tazza con del latte bollente. Bisogna far raffreddare, mescolare, e immergervi le mani.