Home » Perché non bisogna lavare la carne di pollo prima di cucinarla

Perché non bisogna lavare la carne di pollo prima di cucinarla

In molti hanno l’abitudine di lavare la carne di pollo prima di cucinarla, ma ci sono dei motivi decisamente validi per non farlo.

Ovviamente quando si parla di cucina si sottolinea l’importanza di lavare bene gli alimenti prima di cucinarli, ma non vale per ogni tipo di cibo.

Pollo crudo - Fonte AdobeStock
Pollo crudo – Fonte AdobeStock

Quando si tratta di frutta e verdura è quanto mai fondamentale lavare bene ciò che intendiamo mangiare – e utilizzare anche del bicarbonato per essere sicuri di aver disinfettato a dovere.

Una pratica che alcuni di noi adottano anche nel caso della carne di pollo, ma che gli esperti hanno spiegato essere completamente sbagliata. Vediamo perché non andrebbe mai fatto.

Non lavare la carne di pollo prima di cucinarla: ecco cosa accade

Pulire e disinfettare in cucina è vitale, soprattutto a causa dei numerosi batteri che si possono annidare negli alimenti che mangiamo ogni giorno. Se questo assoluto vale per frutta e verdura – al punto che gli esperti raccomandano anche di metterli in ammollo per 5 minuti con il bicarbonato per essere sicuri – ci sono dei cibi che non solo non lo richiedono, ma che possono anche danneggiarsi.

Non lavare il pollo crudo - Fonte AdobeStock
Non lavare il pollo crudo – Fonte AdobeStock

Diverse fonti – come la Food standard agency britannica – hanno spiegato che, al contrario di quanto avviene per gli ortaggi, la carne di pollo non deve assolutamente essere lavata. Non si tratta di una semplice abitudine sbagliata, ma di un vero e proprio pericolo per la nostra salute. Sembra infatti che gli schizzi d’acqua che rimbalzano possono veicolare i batteri sugli utensili e oggetti circostanti, nonché sulle nostre mani e sugli abiti che indossiamo.

In particolare potrebbe diffondersi il Campylobacter, un batterio presente in moltissime carni, che causa problemi intestinali piuttosto gravi. Il modo migliore per eliminarlo è infatti cuocere direttamente la carne, assicurandovi ovviamente di averla cotta per bene e che dunque non rimanga troppo “rosa” al centro. Ricordatevi inoltre di lavare per bene gli utensili utilizzati durante la preparazione, proprio per evitare il rischio di infezione.