Home » Postura scorretta: quali sono le conseguenze da non sottovalutare

Postura scorretta: quali sono le conseguenze da non sottovalutare

Quali possono essere le conseguenze da non sottovalutare di una postura scorretta quando si lavora?

A risentirne non è solo la colonna vertebrale, ma anche insospettabili parti del nostro corpo.

Uomo con mal di schiena - Fonte AdobeStock
Uomo con mal di schiena – Fonte AdobeStock

Sia che lavoriamo davanti al pc o in piedi – ad esempio in un negozio – la parte del nostro corpo che subisce di più gli effetti della nostra attività è inevitabilmente la schiena, soprattutto se non assumiamo la posizione corretta.

La colonna vertebrale ha un delicato equilibrio, fatto di due lordosi (cervicale e lombare) e due cifosi (toracica e sacrale), ma se iniziamo ad assumere posizioni non ottimali ogni giorno può capitare di intaccare questa “forma” con gravi conseguenze.

Problemi alla schiena: cosa comporta una postura sbagliata

La maggior parte di noi, nel corso della vita, inizia ad accusare mal di schiena a causa di una postura sbagliata – la quale, mantenuta per molte ore consecutive, può dare origine a problematiche serie come l’alterazione della “forma” della colonna vertebrale.

Donna con mal di schiena - Fonte AdobeStock
Donna con mal di schiena – Fonte AdobeStock

Il problema non è assolutamente da sottovalutare perché una simile situazione può portare ad infiammazioni di vario tipo difficili da risolvere – e comportare ad esempio irrigidimento articolare, dolori muscolari, problemi ai nervi spinali, al sistema cardiocircolatorio, alla respirazione (a causa della compressione del diaframma) e perfino ad altri organi interni.

Non sono rari, purtroppo, anche casi di nausea ed emicrania – entrambi dovuto alla modifica della colonna che può portare ad infiammazioni della cervicale (cervicalgia). Spesso infine alcuni soggetti iniziano a manifestare anche dolori ai denti e agli occhi, acufeni, difficoltà a camminare e un senso costante di stordimento.

Diventa dunque quanto mai importante cercare di correggere la nostra postura durante il lavoro – soprattutto se si mantiene la stessa posizione per molte ore. Il consiglio principale è ovviamente di rivolgersi ad un esperto (un fisioterapista o un posturologo) e rafforzare la muscolatura con dell’esercizio fisico.