Home » Muffa agli angoli della stanza, come eliminarla con questo trucchetto

Muffa agli angoli della stanza, come eliminarla con questo trucchetto

A causa dell’umidità a volte si crea la muffa agli angoli della stanza, ma è possibile eliminarla con questo trucchetto.

Si tratta non solo di qualcosa di antiestetico ma anche di dannoso per la salute, per cui è bene imparare qualche veloce soluzione casalinga per eliminarla.

Donna preoccupata per la muffa - Fonte AdobeStock
Donna preoccupata per la muffa – Fonte AdobeStock

Se la nostra casa si trova in una zona particolarmente umida o in località dove piove molto spesso di può formare una concentrazione di muffa sulle pareti, in special modo agli angoli.

Purtroppo non è solo particolarmente antiestetica ma anche pericolosa per la salute. Proprio per questo vogliamo proporvi delle soluzioni economiche (ed ecologiche) per poter risolvere il problema.

Muffa sulle pareti: come eliminarla con prodotti che avete in casa

Fermo restando che se il problema riguarda una grossa porzione della vostra casa sarebbe bene consultare direttamente un esperto, nel caso di piccole concentrazioni di muffa ci sono diversi rimedi che potete utilizzare e i primi vengono tutti dalla vostra cucina.

Specialista controlla la muffa - Fonte AdobeStock
Specialista controlla la muffa – Fonte AdobeStock

Il primo suggerimento è infatti di utilizzare l’aceto, potente sgrassatore e smacchiatore. Mettetene qualche goccia in una ciotola di acqua tiepida e usate un panno di microfibra impregnato di questa soluzione per strofinare la parete.

In alternativa potete sostituire l’aceto con due cucchiai di succo di limone – mettendo però la soluzione in un vaporizzatore per spruzzarlo sulla macchia. Trascorso del tempo pulite con il panno su menzionato.

Il prossimo rimedio vale come prevenzione, ovvero il sale grosso. Quest’ultimo infatti non rimuove le macchie ma può prevenire la sua formazione facendo da deumidificatore se messo in un barattolo e posizionato vicino la zona dove tende a crearsi la muffa.

Muffa sulle pareti: provate con questi tre prodotti

Ci sono ovviamente altre valide alternative per pulire la muffa, altrettanto ecologiche come i prodotti da cucina finora citati. Si può usare ad esempio il bicarbonato – essenziale come sbiancante. Prendetene una ciotola e versateci dentro l’acqua a filo e mescolate per ottenere un composto pastoso da applicare sulla parete. Lasciate agire e poi toglietelo con una spugnetta.

Togliere la muffa - Fonte AdobeStock
Togliere la muffa – Fonte AdobeStock

Un’altra valida alternativa è l’acido citrico, un composto derivante dagli agrumi; scioglietene 150 grammi in un litro d’acqua e versatelo in vaporizzatore per poi spruzzare il composto sulla parte. Lasciate agire e pulite il tutto con un panno.

L’ultimo consiglio che vogliamo proporvi è di utilizzare l’acqua ossigenata, soprattutto se la macchia è particolarmente ostica. Inumidite un panno e versateci sopra l’acqua ossigenata per poi lasciarlo ad agire direttamente sulla macchia e poi pulite bene la zona.