Home » Allerta Salmonella: richiamati lotti di salsiccia, da restituire al negoziante prima di subito

Allerta Salmonella: richiamati lotti di salsiccia, da restituire al negoziante prima di subito

Ancora una volta scatta l’allerta alimentare e questa volta il rischio è di contrarre la salmonella a causa di un lotto di salsiccia. 

Ovviamente l’azienda ha bloccato subito la vendita e ha invitato i propri clienti a restituire subito il prodotto al negoziante.

Salsiccia - Fonte AdobeStock
Salsiccia – Fonte AdobeStock

Si torna purtroppo a parlare ancora una volta di allerta alimentare, dopo gli ultimi allarmi che hanno coinvolto diverse catene di supermercati. Questa volta ad impensierire è un lotto di salciccia, per cui è stato lanciato l’allarme salmonella Vediamo qual è il marchio da evitare o, al più, da riportare immediatamente in negozio.

Allarme salmonella, il marchio di salsiccia da riportare subito al negoziante

Diversi supermercati in queste ore hanno dovuto lanciare l’allarme per “non conformità microbiologica” e “presenza salmonella spp” a causa di un lotto di salsiccia risultato contaminato. Si tratta del prodotto a marchio Bertoloni salumi, in vendita in diverse catene.

Salsiccia fresca - Fonte AdobeStock
Salsiccia fresca – Fonte AdobeStock

Si tratta di un alimento solitamente venduto in confezioni da circa 2kg e poi ricomercializzato anche sfuso nei singoli punti vendita. Un sistema che, purtroppo, renderà più difficile capire quali sono gli acquirenti che hanno comprato quel determinato prodotto (non avendo l’etichetta con il marchio).

In ogni caso i clienti dei supermercati che vendono quel marchio – appartenente all’azienda Bartoloni Carni di Bartoloni Elisabetta & C. snc (e, per la precisione, nello stabilimento di frazione Fogliano a Spoleto) – hanno invitato i propri clienti a riportare immediatamente indietro il prodotti acquistati per evitare spiacevoli conseguenze.

Salmonella: cos’è e quali sono i sintomi

Tra i batteri assolutamente da non sottovalutare c’è la salmonella, che provoca dei sintomi assolutamente gravi. Solitamente si prende mangiando alimenti di origine animale, come nel caso della suddetta salsiccia, e nel giro di poche ore si avvertono i primi malesseri.

Pericolo salmonella - Fonte AdobeStock
Pericolo salmonella – Fonte AdobeStock

In particolare si avvertono immediatamente nausea, dolori addominali, feci liquide e verdi, vomito, dolori articolari, mal di testa e febbre. Alcuni sintomi ovviamente potrebbero essere ricondotti anche ad una più semplice influenza ma, se si presentano tutti insieme, il primo consiglio che possiamo darvi è di consultare immediatamente un medico.

Se presa per tempo il problema si risolve nel giro di 4-7 giorni al massimo con una cura a base di fermenti lattici, probiotici e assunzione più regolare di liquidi. Si sconsiglia l’assunzione di antibiotici perché generalmente la salmonellosi regredisce spontaneamente.