Home » Tic e autismo c’è una correlazione tra i due, quando preoccuparsi

Tic e autismo c’è una correlazione tra i due, quando preoccuparsi

Spesso tra l’insorgere di tic e l’autismo c’è una correlazione. Se il bambino manifesta un tic, potrebbe essere correlato all’autismo. E’ bene prestare attenzione a questi segnali, poiché sarebbe meglio stabilire il prima possibile un determinato aiuto per chi ne è affetto. 

L’autismo è un disturbo che si manifesta nella socialità. Chi soffre di autismo ha problemi a comunicare col mondo esterno, e, per diversi tratti, è come se si vivesse in un mondo proprio. La persona necessita di assistenza, ed è nell’infanzia che si scoprono dei sintomi. Fra questi potrebbe rientrarvi, per l’appunto, un tic.

autismo e tic correlazione
Tic e autismo c’è una correlazione tra i due, quando preoccuparsi

I tic complessi differiscono dai primi poiché riguardano dei movimenti più ampi e articolati, da parte della testa o degli arti. Possono consistere anche nella ripetizione di parole o frasi inappropriate rispetto contesto. Delle volte anche parole o frasi volgari. C’è da dire comunque che, con l’età, molti tic scompaiono, o quantomeno si attenuano, e ciò vale per i semplici quanto per i complessi.

Altre caratteristiche dei tic e legame con l’autismo

Per una diagnosi di autismo, occorre approfondire – newssalute.it                                                                                                    I tic non si manifestano mai durante il sonno. inoltre sono preceduti da una sensazione premonitrice, per cui non è qualcosa del tutto inaspettata. Possono anche essere controllati, ma momentaneamente. Inoltre, situazioni di stress e di ansia possono portare ad un’avvertimento più sentito del fenomeno. Nel momento in cui si parla di tic, come abbiamo visto, non sono solamente motori, ma anche verbali.

Tic e patologie, fra cui l’autismo

Abbiamo inoltre parlato del loro legame con patologie. Potrebbe trattarsi si autismo, ma un tic, per l’appunto, non è sufficiente. C’è da dire inoltre che l’autismo rientra fra le cause più rare di tic. Molti autistici, tra l’altro, non sono affetti da tic. Così come rientra fra le cause rare una sindrome vicina all’autismo, ossia l’Asperger. In entrambi i casi servono degli approfondimenti specialistici presso uno studio psichiatrico. Il tic è più che altro da intendersi come campanello d’allarme da tenere presente.

C’è da stare all’erta anche per un prossimo ictus, per cui il sintomo in questione lo è anche per per quest’ultimo, ma sempre in una rarità di casi. Serve visita neurologica se si ha ragione di sospettarlo. Inoltre, le cause più comuni di tic sono le seguenti: Encefalite; Intossicazione da monossido di carbonio; Malattia di Huntington; Sindrome di Tourette.