Home » Tremori alle mani quando meno te lo aspetti, potrebbe trattarsi di questo disturbo

Tremori alle mani quando meno te lo aspetti, potrebbe trattarsi di questo disturbo

Qualora insorga un tremore alle mani, ciò può essere dovuto a cause di varia natura. Ossia può essere scatenato da varie patologie, e sarà bene dunque indagare a fondo. Il tremore alle mani è pertanto inteso come sintomo, salvo eccezioni.

Nell’ultimo caso faremo riferimento a persone di una certa età, piuttosto elevata, che potrebbero tremare con un tremolio che può essere non costante, e che non è molto percepibile ad occhio nudo. Laddove invece il tremore alle mani sia evidente, si dovrà ricorrere urgentemente a visite specialistiche allo scopo di risalire alla causa. In quanto sintomo, come accennato, è esattamente la causa che andrà curata, e non il tremolio in sé direttamente.

Avverti tremore alle mani? Informati sulle possibili cause – newssalute.it                                                                                                      Abbiamo vari tipi di tremore alle mani: quello fisiologico, quello di natura non patologica, e quello dovuto a patologie specifiche. Del disturbo fisiologico abbiamo già parlato, e si manifesta con un tremore delle mani che va dai 7 ai 12 Hertz di frequenza (difficilmente percepibile). E’ reso noto più che altro attraverso modalità di test elettrofisiologiche. Quello di natura non patologica è dovuto ad una situazione di stress, quindi temporanea e curabile. Ma potrebbe essere dovuto altresì a cause ancora più impellenti e dirette, come sforzo, affaticamento, assunzione di posizioni scomode

Negli ultimi casi, con il riposo, e già con l’assunzione di una posizione più comoda, sparirà. Anche un eccesso di caffeina può assumere la conseguenza di lieve tremore alle mani. Ma in tal caso si tratta più che altro dell’aumento di tremore, del tutto temporaneo, in coloro che già manifestano tremore fisiologico. Si può tornare alle condizioni di partenza con il ritorno al consumo di caffeina in dosi normali. Se ne potrebbe dismettere l’uso, oppure in minima parte, anche per qualche tempo, così da accelerare il recupero.

 

Il tremore alle mani patologico

Confronto del test della spirale, fra il disegno del paziente con tremore essenziale, e quello del paziente esente dalla patologia – newssalute.it                                                                                                                                                              Qualora sia dovuto a patologia, tende a manifestarsi dalle persone di mezza età a salire. In diversi casi, ma non sempre, è dovuto a disordini del movimento o malattie neurologiche o degenerative che sopraggiungono in età senile. Ma il sintomo potrebbe colpire anche i giovani, sempre per cause patologiche. Infine potrebbe sopraggiungere altresì per assunzione di determinati farmaci controindicati o sostanze tossiche. 

Nel caso di disordine nel movimento, possiamo avere a che fare con il morbo di Parkinson, altre forme di Parkinsonismo (con sintomo simile, ma origine e percorso differente), o il “tremore essenziale“, una patologia le cui cause non sono state ancora accertate con chiarezza. Ma può essere dovuto anche a sclerosi multipla, disturbi psichiatrici (somatizzazione d’ansia e attacchi di panico), ipertiroidismo, ictus, tumori cerebrali, patologie demielinizzanti.

Le altre cause e tipi di tremore

Può trattarsi di patologie di tipo transitorio, come abuso da sostanze alcoliche o stupefacenti, crisi d’astinenza da alcolici, uso d determinati farmaci, come ad esempio antidepressivi, simpaticomimetici, litio, fenotiazine. Anche l’intossicazione da metalli pesanti, come ad esempio il mercurio è da tenere in conto.

A seconda dei casi, il tremore può manifestarsi da fermo, con mani a riposo, o con mani in movimento. Quest’ultimo può essere cinetico (in movimento intenzionale), posturale (si manifesta in determinata posa o postura), isometrico (in movimento che richiede forza), intenzionale (si vuole raggiungere  un punto preciso con le mani).