Home » Zucchero nel caffè: incredibile scoperta, cosa dice l’esperto

Zucchero nel caffè: incredibile scoperta, cosa dice l’esperto

Vi siete mai sentiti giudicare al bar quando avete preso la bustina di zucchero per versarla nel caffè? Ecco cosa dice l’esperto riguardo questa pratica.

Vassoio con caffè e biscotti - Fonte Pixabay
Vassoio con caffè e biscotti – Fonte Pixabay

Il caffè è un vero culto nel nostro paese e, proprio per questo, esistono moltissimi cultori che vi diranno di non aggiungere mai lo zucchero per non alterare il suo sapore. Se vi siete mai sentiti giudicati per questo, ecco cos’hanno gli esperti da dire in merito a questa pratica particolarmente diffusa.

Zucchero nel caffè: è giusto o sbagliato?

Una premessa è ovviamente d’obbligo: i gusti sono estremamente personali e non è “giusto” giudicare una persona perché preferisce mettere un po’ di zucchero nel caffè. Per quanto infatti ci sia una minuscola percentuale di zuccheri già presenti nel chicco, questa bevanda è a tutti gli effetti piuttosto amara ed è normale che qualcuno preferisca addolcirlo un po’.

Inoltre dipende moltissimo anche dalla qualità del caffè utilizzato e, in molti, lo utilizzano anche per mascherare il cattivo sapore dato da una qualità scadente o perché la macchinetta che abbiamo in casa lo ha bruciato o ha un cattivo retrogusto.

Tazzina di caffè - Fonte Pixabay
Tazzina di caffè – Fonte Pixabay

In definitiva, quindi, lo zucchero (ovviamente in dosi moderate) non è affatto un errore fatale e, anzi, alcuni sostengono che togliendo l’eccesso di amarezza e acidità si percepisce meglio il sapore. Bisogna però tener presente che non tutti i dolcificanti sono adatti a questo scopo.

Zucchero nel caffè, quale utilizzare

Per poter gustare al meglio il caffè il suo sapore dev’essere logicamente neutro, per cui qualunque tipo di dolcificante che ha un sapore “proprio” rischia di alterare il gusto di quest’amatissima bevanda.

Dolcificanti naturali come stevia, miele, zucchero di canna e aspartame tendono ad avere un sapore decisamente più forte e per questo non sono adatti se il nostro intento è assaporare le note che il caffè sprigiona. Meglio dunque il classico zucchero bianco che, essendo “solo” dolce, non concede alcun retrogusto alla nostra tazzina.

Caffè - Fonte Pixabay
Caffè – Fonte Pixabay

Ad ogni modo, però, se decidete di andare a prendere il caffè in un posto particolare dove le miscele sono diverse, provate sempre ad assaggiare prima la bevanda senza lo zucchero, per capire cosa intendono gli esperti quando parlano di varietà di sapori. Se poi volete aggiungere comunque lo zucchero, nessuno vi giudicherà!