Home » Attenzione ai vestiti comprati su Shein, sono pieni di sostanze tossiche pericolose

Attenzione ai vestiti comprati su Shein, sono pieni di sostanze tossiche pericolose

Comprare su Shein è diventato ormai popolare, ma fate molta attenzione perché i vestiti sono pieni di sostanze tossiche pericolose.

Il colosso cinese della moda è stato oggetto di numerose polemiche che riguardano la qualità dei prodotti offerti.

Attenzione agli abiti comprati su Shein - Fonte AdobeStock
Attenzione agli abiti comprati su Shein – Fonte AdobeStock

Negli ultimi due anni Shein è cresciuto in maniera esponenziale, dal momento che offre dei prodotti a bassissimo costo e dunque accessibili più o meno a tutti. Bisogna prestare però molta attenzione agli indumenti acquistati su questo sito, perché le ultime analisi condotte non sono affatto incoraggianti.

Lo rivela una recente indagine condotta da Greenpeace, che ha analizzato alcuni dei capi di abbigliamento venduti dal colosso e ha scoperto la presenza di moltissime sostanze tossiche pericolose per l’uomo. Non è inoltre l’unico dato da tener presente, visto che altri tipi di critiche sono state mosse all’azienda che gestisce il sito.

Shein, non comprare su questo sito: i vestiti sono tossici

Di recente Greenpeace a condotto uno studio sui capi d’abbigliamento venduti da Shein, il colosso della moda che negli ultimi due anni è diventato popolarissimo grazie ai suoi prezzi particolarmente bassi – rendendo dunque possibile l’acquisto praticamente a chiunque.

Attenzione agli abiti comprati su Shein - Fonte AdobeStock
Attenzione agli abiti comprati su Shein – Fonte AdobeStock

Ho proprio i prezzi bassi che hanno messo in allerta l’organizzazione non governativa per l’ambiente, che ha dunque deciso di analizzare i capi di abbigliamento venduti sul popolare sito di e-commerce. I risultati sono stati decisamente poco incoraggianti, dal momento che nel 96% degli abiti analizzati (ovvero 45 dei 47 articoli presi in considerazione) si è riscontrata la presenza di almeno una sostanza chimica tossica.

Nella maggior parte dei casi la percentuale di sostanze pericolose era al limite di quanto consentito dalle normative, ma nel 15% materiale analizzato, le sostanze erano ben oltre al di sopra della norma. Questi ultimi sette prodotti erano interamente realizzati con materiali sintetici derivati dalla raffinazione di combustibili fossili. Ad esempio sono stati riscontrati livelli molto alti di ftalati in ben cinque scarpe, con concentrazione superiore a quanto imposto dall’ Unione europea.

Shein, non preoccupano solo le componenti chimiche dei vestiti

Il dato allarmante, prosegue Greenpeace, non è soltanto nella tossicità dei capi di abbigliamento ma anche nel fatto che i lavoratori del colosso cinese sono a stretto contatto con questo tipo di sostanze chimiche pericolose. Non è la prima volta che all’azienda vengono mosse simili accuse, dal momento che più volte sono state mosse accusa di sfruttamento del lavoro.

Attenzione agli abiti comprati su Shein - Fonte AdobeStock
Attenzione agli abiti comprati su Shein – Fonte AdobeStock

Oltre bisogna tener presente che queste sostanze chimiche non solo possono nuocere alla salute dei lavoratori e a coloro che acquistano i loro capi di abbigliamento, ma che possono essere sprigionate anche nell’ambiente contaminandolo.

Ad aggravare il problema dell’impatto ambientale che ha Shein, si aggiunge anche il volume di abiti acquistati sul sito e considerati “usa e getta” aumentando quindi la mole di rifiuti generati da ogni singolo individuo. “Per questo deve essere fermato subito” ribadisce Giuseppe Ungherese – il responsabile della campagna inquinamento di Greenpeace Italia.