Home » Esiste un legume che tiene a bada la glicemia, che fantastica scoperta

Esiste un legume che tiene a bada la glicemia, che fantastica scoperta

La natura ha tutto ciò che ci serve per poter correre ai ripari nel caso di analisi preoccupanti, come il legume che tiene a bada la glicemia.

Una fantastica scoperta recente ha evidenziato che questo particolare legume può aiutarci a controllare i livelli di zuccheri nel sangue.

Controllo glicemia - Fonte AdobeStock
Controllo glicemia – Fonte AdobeStock

Molto spesso sottovalutiamo i prodotti della terra e i loro incredibili benefici, ma molto spesso anche gli alimenti più semplici e a cui non diamo importanza possono essere di enorme aiuto per la nostra dieta.

Una scoperta recente ha infatti sottolineato come un particolare legume, di cui non si parla troppo spesso, è un ottimo alleato per riuscire a tenere a bada la glicemia. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i suoi valori nutrizionali.

Mangiare questo legume ti aiuterà a tenere sotto controllo la glicemia

Sono moltissimi i prodotti della terra che possono aiutarci a seguire uno stile di vita più sano ed equilibrato ma, soprattutto, a tenere sotto controlli le nostre analisi del sangue. Eppure molto spesso ne ignoriamo i benefici, soprattutto per quanto riguarda gli alimenti poco chiacchierati nelle diete più in voga.

Lupini sorprendenti per la glicemia - Fonte AdobeStock
Lupini sorprendenti per la glicemia – Fonte AdobeStock

Tra i legumi di cui si parla pochissimo c’è anche il lupino, che in realtà si può utilizzare in moltissimi modi in cucina – o anche mangiarli freschi da soli. Sembra infatti che andrebbero consumati molto più spesso di quanto facciamo, perché sono ottimi per tenere a bada i livelli di zuccheri nel sangue.

Si tratta di un alimento poco calorico, almeno per quanto riguarda la sua “versione” fresca – che ha un apporto di 120 kcal per 100 grammi contro le 370 kcal di quelli secchi. Sono un ottimo apporto di proteine (circa 39 grammi), carboidrati (40 grammi) e di fibre (20 grammi). Bassissimi invece i valori che riguardano i grassi, 10 grammi, mentre il colesterolo è totalmente assente.

Lupini per abbassare la glicemia, quanti mangiarne

Il lupino è definito dagli esperti un alimento ipoglicemizzante, ovvero aiuta a mantenere stabili i valori della glicemia, grazie all’alto valore di fibre che consente di assorbire i carboidrati.

Lupini e glicemia - Fonte AdobeStock
Lupini e glicemia – Fonte AdobeStock

Come ogni alimento però, ovviamente, ci sono delle dosi da non superare per evitare che possano sopraggiungere altri problemi, Gli esperti ribadiscono sempre che una dose media di lupini freschi non deve superare i 100 grammi da da consumare dalle 2 alle 4 volte a settimana, se si tratta di quelli secchi mai mangiarne più di 30 grammi.

In ogni caso questo legume è adatto ad una dieta che mira ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue; ovviamente nel caso di una patologia come il diabete il lupino può essere un alleato ma non l’unico e senza dubbio si devono seguire anche i consigli del medico specialista che vi ha in cura.