Home » Allerta alimentare: richiamati wurstel noti, controllare i vostri acquisti

Allerta alimentare: richiamati wurstel noti, controllare i vostri acquisti

Nuova allerta alimentare per i prodotti che si trovano al supermercato, questa volta sono coinvolti dei noti wurstel.

Fate attenzione a cosa avete nel frigo e se avete acquistato esattamente questo marchio riportatelo subito indietro.

Allerta alimentare riguardanti i wurstel - Fonte AdobeStock
Allerta alimentare riguardanti i wurstel – Fonte AdobeStock

Negli ultimi mesi sono scattate moltissime allerte alimentari che hanno coinvolto diversi marchi e, soprattutto, diversi tipi di prodotti in vendita nei supermercati. Questa volta purtroppo ad essere coinvolti sono dei wurstel prodotti da un noto marchio.

A segnalare il ritiro dal mercato è stato il Ministero della Salute, che in una nota specifica il motivo del richiamo e, come spesso accade in questi casi, invita i consumatori a riportare indietro il prodotto.

Allerta alimentare, coinvolti i wurstel di un noto marchio

In queste ore il Ministero della Salute ha dovuto procedere alla segnalazione di un richiamo per un noto marchio che produce (tra i tanti prodotti) wurstel di pollo e tacchino, i quali sono risultati positivi alla presenza di microrganismi dannosi per l’essere umano.

Salmonella nei wurstel - Fonte AdobeStock
Salmonella nei wurstel – Fonte AdobeStock

Il prodotto in questione è il famosissimo LeCock di pollo e tacchino, prodotto a marchio Scarlino S.r.l. – il cui stabilimento si trova in provincia di Lecce. Il ministero ha diffuso anche il numero del lotto – ovvero lo 02/03/23L1 – ma in via precauzionale si invitano i consumatori a riportare indietro il prodotto nel punto vendita di acquisto a prescindere dal numero.

Le analisi fatte sul prodotto hanno rivelato la presenza di salmonella nell’alimento – un batterio che causa per l’appunto la salmonellosi (una malattia non mortale ma decisamente dannosa per l’uomo). Solitamente questo genere di microrganismo si trova nei prodotti lavorati di origine animale (come per l’appunto wurstel ma anche salumi e formaggi) e i primi sintomi si manifestano quasi subito.

In particolare si accusano febbre, mal di testa, dolori articolari e gli immancabili vomito, feci verdi e liquide, nausea e dolori addominali. Se accusate questi sintomi correte subito da un medico, che vi prescriverà una cura a base di probiotici per riequilibrare la flora e vi consiglierà di bere molta acqua. In genere questa malattia rientra da sola in una settimana al massimo, per cui non è necessaria una cura antibiotica.