Home » Dieta prima di Natale per potersi concedere strappi alle regole

Dieta prima di Natale per potersi concedere strappi alle regole

Natale si avvicina e se vogliamo concedersi qualche strappo alla regola durante le feste è bene mettersi un po’ a dieta prima.

Inevitabilmente mangeremo più del dovuto, per cui sarebbe bene perdere qualche chilo di troppo ora, prima che se ne accumulino troppi.

Dieta prima di natale - Fonte AdobeStock
Dieta prima di natale – Fonte AdobeStock

Sappiamo benissimo che durante le festività natalizie ci capiterà di mangiare di più e di concederci moltissimi strappi alle regole. Se siete già preoccupati perché in questo periodo non siete riusciti a mettervi in forma e temete che a Natale i chili di troppo si possano diventare tanti, vi consigliamo di seguire una dieta per mettervi in pari ed evitare di cadere nello sconforto guardandovi allo specchio o sulla bilancia.

Dieta lampo prima di Natale

Durante le feste tutti amano concedersi qualche piccolo vizio, che sia mangiare un po’ di più durante il cenone o anche assaggiare panettoni e torroni (ovviamente molto calorici). Quel che temiamo però è che i chili presi durante le feste si possano sommare a quelli che ancora non siamo riusciti a togliere e che quindi alla fine delle festività la bilancia possa segnalare un peso preoccupante.

Dieta prima di natale - Fonte AdobeStock
Dieta prima di natale – Fonte AdobeStock

C’è però una soluzione per evitare di cadere nello sconforto, ovvero una dieta piuttosto efficace e di solo una settimana che può aiutarci a perdere un po’ di peso – ma anche a riequilibrare un po’ il nostro senso di fame impedendoci quindi di eccedere in maniera anomala durante le cene in famiglia.

Per quanto riguarda la colazione sarà uguale per tutti i giorni, ovvero un tè verde e due fette biscottate con un velo di marmellata sopra. Dovrete inoltre fare uno spuntino sia a metà mattinata che a metà pomeriggio consistenti in frutta poco “zuccherina” – ovvero kiwi, pera, o poca uva (circa 150 grammi).

Per i pranzi e le cene invece basterà seguire questo schema:

  • Giorno 1:
    • Pranzo: riso bollito (60 grammi) con 200 grammi di zucchine saltate in padella, insalata mista con radicchio, rucola, sedano e finocchi (150 g);
    • Cena: crema di porri e patate (200g ad alimento), sogliola alla griglia (150g) e 150g di uva;
  • Giorno 2:
    • Pranzo: 60g di penne con 150g di broccoli e 20g di cipolla, 200g di spinaci freschi ad insalata con 100g di carote e 50g di ceci;
    • Cena: 150 g di merluzzo al forno con 150g di pomodori, 200g di bietole saltate in padella e un cachi;
  • Giorno 3:
    • Pranzo: 70g di lenticchie in scatola con 250g di pomodori (conditi con cipollotto e sedano a dadi), 200g di cavolfiore lesso con aceto;
    • Cena: minestra di riso e prezzemolo con un cucchiaino di dado liofilizzato (70g), insalata di carciofi (150g) con un’arancia affettata;
  • Giorno 4:
    • Pranzo: 60g di orecchiette con 150g di catalogna, 150g di puntarelle con filetti di acciuga e prezzemolo;
    • Cena: 60g di cuscus condito con 100g di tonno al naturale, 50g di sedano e 50g di ceci in scatola, un mandarino;
  • Giorno 5:
    • Pranzo: 200 grammi di fagiolini bolliti conditi con un cipollotto, una pera con 40g di grana;
    • Cena: crema di carote e patate (200g ciascuno), 200g di trancio di pesce spada ai ferri, 200g di insalata di finocchi;
  • Giorno 6:
    • Pranzo: 60g di spaghetti conditi con 100g melanzane e menta, 150g di insalata con 100g di cimette di broccoli;
    • Cena: 300g di radicchio con invidia e melanzane alla griglia, 150g di carpaccio di tonno al limone, 200g di uva;
  • Giorno 7:
    • Pranzo: pesce persico alle erbe con verdure al vapore, 150g di insalata mista e 200g di pomodoro all’interno, ananas fresco;
    • Cena: 200g di minestrone di verdure con 40g di riso dentro, una banana.