Home » Dolore e bruciori di stomaco, ecco gli alimenti da evitare prima di subito

Dolore e bruciori di stomaco, ecco gli alimenti da evitare prima di subito

Avere dolore di stomaco e accusare bruciore è ormai piuttosto comune, per questo esistono molti consigli sugli alimenti da evitare prima di subito.

Come per ogni altra patologia esiste infatti una dieta molto specifica che può aiutarci a sentirci subito meglio.

Mal di stomaco - Fonte AbodeStock
Mal di stomaco – Fonte AbodeStock

Viviamo in una società dai ritmi estremamente sostenuti, per cui l’innalzamento dei livelli di stress è diventata una cosa piuttosto comune, così come prendere abitudini sbagliate durante i pasti.

Proprio per questo il bruciore di stomaco è diventato un sintomo estremamente diffuso tra la popolazione e – di conseguenza – sono sempre di più gli esperti (ossia i gastroenterologi) che danno preziosi consigli su cosa è bene evitare quando si mangia.

Bruciore di stomaco, gli alimenti che lo causano

In particolare i medici consigliano di eliminare piatti eccessivamente ricchi di grassi e condimenti, pietanze troppo acide, il cibo piccante, gli agrumi, il pomodoro, il caffè, le bevande gasate, il cioccolato e gli alcolici. Inoltre è essenziale anticipare il momento della cena, al fine da evitare di coricarsi mentre lo stomaco è ancora in funzione.

Uomo con il mal di stomaco - Fonte Pixabay
Uomo con il mal di stomaco – Fonte Pixabay

Cosa mangiare, allora, per evitare che quel dolore retrosternale arrivi a guastarci la giornata? Gli esperti raccomandano caldamente di assumere più fibre durante i pasti; via libera dunque a verdura, cereali integrali e legumi – anche se, ovviamente, è sempre bene consultare un medico, soprattutto se avete altri tipi di patologie come ad esempio intolleranze alimentari.

Tra le proteine più consigliate abbiamo invece la carne e pesce magri, latticini freschi – soprattutto lo yogurt, che ha un notevole beneficio in caso di stomaco irritato. Provate anche ad introdurre nel vostro regime alimentare alimenti a base di soia fermentata (come ad esempio il miso), che vi aiuteranno a ridurre la frequenza con cui si presenta il bruciore di stomaco.

Infine passiamo ai “liquidi”, dal momento che è essenziale bere molta acqua (ma non durante i pasti per non diluire troppo i succhi gastrici) ma anche tisane che possono aiutare a ridurre il bruciore di stomaco – ovvero la camomilla, infusi di tiglio, malva o semi di finocchio.