Home » Come abbassare la glicemia attraverso il cibo

Come abbassare la glicemia attraverso il cibo

Quando si parla di diabete e di valori sballati di glucosio nel sangue è importante correggere la propria dieta, ecco dunque come abbassare la glicemia attraverso il cibo.

Il primo passo per evitare che il quadro clinico peggiori è infatti cambiare stile di vita e preferire un determinato ventaglio di alimenti.

Controllo glicemia - Fonte AdobeStock
Controllo glicemia – Fonte AdobeStock

La glicemia, ormai è più che noto, indica la concentrazione di glucosio (ovvero di zuccheri) nel sangue. Come ogni altra sostanza, anche questa è fondamentale per il nostro organismo, ma un abuso o una carenza di insulina (responsabile della sintesi degli zuccheri) può portare il soggetto ad avere valori sballati.

È il caso di pazienti affetti da diabete, per i quali è necessario effettuare infusioni regolari di insulina per mantenere l’equilibrio dei livelli di glucosio nel sangue nonché correggere l’alimentazione con una dieta ad hoc. Vediamo dunque quali sono i cibi che possono aiutare in una simile condizione.

Glicemia alta, i cibi da assumere per abbassarla

Cambiare regime alimentare, insomma, è fondamentale per tenere a bada i livelli di glucosio nel sangue. Gli esperti raccomandano di non privarsi di nulla – dal momento che ogni tipo di alimento è essenziale per l’equilibrio del nostro organismo. Per questo non bisogna rinunciare completamente ai carboidrati ma, piuttosto, imparare a non esagerare a tavola.

Cibi per abbassare la glicemia - Fonte AdobeStock
Cibi per abbassare la glicemia – Fonte AdobeStock

Sono comunque da preferire cibi a basso indice glicemico come legumi, cereali integrali (anche nel caso di alimenti come pane pasta e pizza), verdure, frutta come mele, pere, fragole, albicocche, arance, pesche, nespole e lamponi. Per quanto riguarda le proporzioni, tenete presente che ogni pasto principale deve essere composto per metà da verdure, 1/4 da carboidrati complessi (come pasta integrale o legumi) e 1/4 alle proteine possibilmente magre.

Passiamo infine ai cibi da consumare con estrema moderazione – proprio per evitare di eliminarli del tutto; sono sconsigliati pane, pasta e pizza derivati da farine molto raffinate, patate, banane mature, uva, fichi, succhi di frutta, cachi, frutta sciroppata, dolciumi e ovviamente lo zucchero. Per quanto riguarda la verdura fate attenzione solo a carota e zucca – più “zuccherine” di altri ortaggi.