Home » Esenzione ticket farmaci, come ottenerla senza una malattia

Esenzione ticket farmaci, come ottenerla senza una malattia

Lo stato prevede numerose esenzioni per i ticket dei farmaci, una di queste è possibile ottenerla anche senza una malattia.

Ci riferiamo in particolare ai farmaci della categoria A, che possono essere esentati dal pagamento entro determinati parametri economici del soggetto richiedente.

Esenzione ticket per i farmaci - Fonte AdobeStock
Esenzione ticket per i farmaci – Fonte AdobeStock

Ci sono moltissime possibilità offerte ai cittadini per riuscire a risparmiare anche sulle medicine di cui hanno bisogno. Solitamente le esenzioni vengono riconosciute nel caso di una malattia specifica o nel caso di invalidità, ma ci sono anche casi in cui si può essere sollevati dall’obbligo del pagamento anche rispettando parametri che non riguardano necessariamente una patologia – ovvero un reddito specifico a seconda del nucleo famigliare.

Esenzioni ticket farmaci, chi ne ha diritto

L’esenzione dalla compartecipazione della spesa sanitaria sui farmaci di fascia A – ovvero i 2 euro sulla quota fissa – può essere richiesta sulla base del calcolo dell’IRPEF (e non più sull’ISEE come avveniva un tempo). Una volta ottenuto l’attestato (che avrà il codice 6R2) questo deve essere necessariamente presentato al medico al momento della prescrizione, quale deve inserire il suddetto codice nella ricetta.

Farmacia - Fonte AdobeStock
Farmacia – Fonte AdobeStock

Il suddetto attestato viene rilasciato in seguito alla presentazione dell’autocertificazione allo sportello amministrativo distrettuale della propria regione da parte del cittadino avente diritto. Vediamo quindi quali sono i parametri per ottenerlo.

Si può concedere l’esenzione ad un singolo soggetto che abbia i seguenti requisiti:

  • reddito complessivo inferiore o uguale a € 8.000,00;
  • reddito proprio (inferiore o uguale a € 8.750,00) e 1 familiare a carico;
  • reddito complessivo (fino a € 9.500,00) e 2 familiari a carico;
  • reddito proprio (inferiore o uguale a € 10.250,00) e 3 familiari a carico;
  • reddito complessivo (fino a € 10.250,00) e almeno 4 o più familiari a carico.

Nel caso, invece di coniugi, l’esenzione è riconosciuta in questi casi specifici:

  • reddito complessivo inferiore o uguale a € 12.000,00;
  • reddito proprio inferiore o uguale a € 12.750,00 e 1 familiare a carico;
  • reddito complessivo inferiore o uguale a € 13.500,00 e 2 familiari a carico;
  • reddito proprio fino a € 14.250,00 e almeno 3 o più familiari a carico.

In ultima battuta possono beneficiare dell’esenzione anche i cittadini comunitari ed extracomunitari con regolare permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura o in possesso del rinnovo di permesso di soggiorno.