Home » Test su 15 biscotti per la colazione, ecco chi ne è uscito indenne

Test su 15 biscotti per la colazione, ecco chi ne è uscito indenne

La colazione rappresenta il pasto più importante e per questo un noto portale ha effettuato dei test su ben 15 biscotti per controllarne gli ingredienti.

Quando si fa colazione con prodotti salutari la giornata parte indubbiamente bene, per questo è fondamentale sapere cosa c’è nei biscotti che mangiamo la mattina.

Biscotti per la colazione - Fonte Pixabay
Biscotti per la colazione – Fonte Pixabay

Dovremmo stare sempre molto attenti a ciò che mangiamo e preferire marche che utilizzano ingredienti sani e che, soprattutto, stiano attenti ad eventuali contaminazioni e pesticidi. In nostro soccorso arriva il portale il Salvagente, che proprio di recente ha effettuato delle approfondite analisi per capire quali siano i biscotti migliori da mangiare a colazione.

Biscotti per la colazione: 15 le marche testate

Bisogna sempre prestare attenzione a ciò che mangiamo, a prescindere dal momento della giornata, ma sicuramente iniziare con dei buoni biscotti è fondamentale per dare la giusta direzione alla giornata.

Attenzione ai biscotti - Fonte Pixabay
Attenzione ai biscotti – Fonte Pixabay

Si tratta però di un compito abbastanza arduo, soprattutto perché le marche in commercio sono tantissime e i tipi di biscotti a dir poco infiniti. Per questo in nostro aiuto arriva il Salvagente, portale che di recente ha condotto dei test per capire quali siano i migliori biscotti sul mercato.

Il sito ha prestato particolare attenzione alla questione microtossine, scoprendo che ormai le aziende sono sempre più attente alle contaminazioni. L’unica presenza che ha destato preoccupazione riguarda il deossinivalenolo (Don) – dannosa per i bambini – che purtroppo è presente in piccole quantità in diversi biscotti (con soglie preoccupanti in quelli a marchio Conad.

Per quanto riguarda i pesticidi, purtroppo, le notizie sono molto meno rassicuranti, in quanto due terzi dei campioni analizzati ne contengono in diverse quantità – il peggiore è risultato il marchio Carrefour, che ne ha 4 contemporaneamente. Tra le molecole più preoccupanti rilevate abbiamo il piperonyl butoxide, la deltametrina, il pirimiphos methil e la cypermethrin (gli ultimi due sono insetticidi).

Biscotti per la colazione, gli altri ingredienti sgraditi

L’attenzione si è poi concentrata su ingredienti comunque dannosi come zucchero, sale ed edulcoranti. Purtroppo tutti sono risultati più o meno uguali sotto questo profilo – anche se bisogna ammettere che le quantità peggiori di zucchero sono state trovate in quelli a marchio Carrefour, mentre gli edulcoranti in quelli Galbusera.

Colazione - Fonte Pexels
Colazione – Fonte Pexels

Molti, infine, purtroppo utilizzano ancora l’olio di palma, mentre altri hanno sostituito questo ingrediente con quello di colza. I più virtuosi al momento sembrano essere quelli della Barilla (in particolare i Galletti) dove – nonostante sull’etichetta siano indicati genericamente “oli vegetali”, quello utilizzato è quello di girasole.

Quali sono allora i biscotti che escono vincitori da questi attenti test di confronto? Sembra che la marca migliore per la colazione sia NaturaSì, dove sono stati riscontrati pochissimi elementi sgraditi, poco zucchero e una buona concentrazione di fibre.