Home » Colesterolo e glicemia alta, metti in bocca una foglia di questa pianta non immagini gli effetti

Colesterolo e glicemia alta, metti in bocca una foglia di questa pianta non immagini gli effetti

Se hai problemi di colesterolo e glicemia, ti basterà masticare una semplice foglia al mattino e godere al  riguardo di tutti i suoi benefici. Il livelli di colesterolo e glicemia, dopo un certo periodo, si normalizzeranno. E’ un’abitudine che non costa nulla, ma dagli effetti assicurati. 

Si tratta di un’erba aromatica molto conosciuta e usata in cucina, in accompagnamento a piatti di legumi e diversi altri tipi di pietanze salate. Usata molto anche nei dolci, nei gelati, negli sciroppi, nei liquori e, se non bastasse, negli oli essenziali. Molti di voi avranno già indovinato, si tratta della menta! Proprio così, non di una pianta rara e singolare ma della diffusa e sana, sempre apprezzata menta che si trova un po’ in tutti gli orti.

Assumere l’abitudine di masticare menta ogni giorno allevia o previene diverse patologie – newssalute.it

La masticazione della stessa, specialmente al mattino, può essere utilizzata per far fronte a diversi disturbi, fra cui quelli citati in apertura. Aiuta molto anche nella prevenzione. Ma vediamone meglio le proprietà al riguardo. Oltre ad abbassare livello di colesterolo e glicemia, la stessa viene usata per le sue proprietà terapeutiche in vari ambiti. Si potrebbe perfino affermare che sia gettonata su tale versante, fitoterapico, esattamente come lo è in cucina.

Di quali ambiti parliamo? Alleviamento di problematiche respiratorie, di mal di testa e nausea, rimedio efficace contro l’alitosi, contro ansia e stress, migliora inoltre la digestione, aiuta a perdere peso. A fare la differenza sulle problematiche respiratorie è la sua componente del mentolo, che farà sì da “aprire” le vie respiratorie, con effetti su naso chiuso, congestione gola, polmoni. Influisce su bronchite e asma. Per il peso, stimola gli enzimi digestivi e aiuta a bruciare il grasso, secondo uno studio pubblicato nel 2003. E ciò solamente per fare degli esempi.

 

L’azione della menta sul livello di colesterolo e glicemia

utilizzata in vari ambiti, anche la foglia cruda della menta, da masticare, si rivela preziosa – newssalute.it

Veniamo al dunque: colesterolo e glicemia a livelli elevati sono problemi che stanno a cuore a molti. In particolare, la protagonista che qui si propone è la menta piperita. Quest’ultima, in un recente studio sull’uomo, ha ridotto l’LDL, ossia il quantitativo di colesterolo e trigliceridi sierici. Basta ingerirne le sostanze masticandone la foglia. Inoltre, la menta riporta azione benefica sul sangue, un’azione ipoglicemizzante (ossia riduce il tasso glicemico).

Vi sono contrarietà per l’uso di menta?

Così come per la stragrande maggioranza dei prodotti, anche la menta, se assunta in dosi eccessive, può portare ad alcune problematiche. Può provocare, a seconda dei casi, nervosismo, insonnia, nausea, mancanza di appetito, disturbi del sonno, tachicardia.

A proposito di disturbi del sonno, ne è sconsigliata l’assunzione, sebbene non eccessiva, anche prima di andare a letto. Vi sono inoltre altre controindicazioni per donne in gravidanza o allattamento, sempre a proposito della sua masticazione regolare. Si potrebbe infatti generare un’allergia alla stessa, per la donna, o il bambino che porta in grembo o che allatta. Comunque, sempre meglio consultarsi col proprio medico.