Home » Esenzioni ticket: quali sono le categorie di persone che rientrano nel sistema, cosa aspetti a controllare

Esenzioni ticket: quali sono le categorie di persone che rientrano nel sistema, cosa aspetti a controllare

Le regioni mettono a disposizione diversi tipi di esenzione per poter aiutare i cittadini che hanno bisogno di specifiche visite o cure mediche. Ecco quali sono le categorie di persone che rientrano nel sistema.

Medico in ospedale - Fonte AdobeStock
Medico in ospedale – Fonte AdobeStock

Sono diverse le categorie di cittadini che hanno la possibilità di accedere alle esenzioni per i ticket delle visite mediche ma, molto spesso, ignorano completamente quale sia la procedura per poter ottenere questo tipo di agevolazione.

Sul sito delle ASL delle varie regioni ci sono tutte le indicazioni del caso, compresa la lista degli aventi diritto, ma non sempre è facile riuscire a destreggiarsi nella giungla dei link. Vediamo dunque quali sono le categorie che possono ottenere le esenzioni e qual è la procedura standard da eseguire.

Esenzioni ticket: quali categorie rientrano nell’agevolazione

L’ex articolo 8 comma 16 della legge 537/1993 ha stabilito quali sono le categorie di cittadini che possono avere accesso alle esenzioni per i ticket di visite mediche specialistiche, di diagnostica strumentale e di laboratorio.

Esistono ben 9 categorie e di queste – quelle che vanno dal E01 a E04 non prevedono il cartellino come le altre. In ogni caso, per poter ottenere l’esenzione, è necessaria un’autocertificazione che ovviamente varia in base alla categoria di appartenenza. Vi ricordiamo però che il diritto all’esenzione è riconosciuto solo se il dottore che effettua la prescrizione (ovvero il medico di base) indica nella ricetta il codice di esenzione.

L’autocertificazione può essere presentata dal soggetto titolare o da uno qualsiasi dei soggetti a carico del titolare per sé e per tutti i componenti del nucleo famigliare (soprattutto nel caso di minori).

Ospedale - Fonte AdobeStock
Ospedale – Fonte AdobeStock

Per ottenerlo si può chiedere ad un ufficio CAF oppure accedendo al sito  della regione di appartenenza seguendo l’iter. Il cittadino si può inoltre recare direttamente allo sportello distrettuale della propria zona per ottenere una dichiarazione in doppia copia (una per la ASL e una per il richiedente.

Categorie di esenzioni

  • E01: Soggetto con meno di 6 anni o più di 65 anni con ISEE inferiore ai € 36.165,98;
  • E02: Disoccupati iscritti a un Centro per l’Impiego con ISEE inferiore o uguale a € 8.263,31 – soglia che sale a € 11.362,65 in presenza del coniuge più € 516,46 per ogni figlio a carico;
  • E03: Individui titolari di Assegno Sociale;
  • E04: Soggetti con più di 60 anni titolari di Pensione al Minimo e ISEE inferiore o uguale a € 8263,31 – nuovamente aumentato a € 11362,05 in presenza del coniuge più € 516,46 per ogni figlio a carico;
  • X24: minorenni non accompagnati;
  • X23: minorenni stranieri indigenti di età inferiore ai 6 anni;
  • E06: cittadini di Stati extracomunitari richiedenti protezione internazionale con permesso di soggiorno;
  • E07: cittadini provenienti dalla comunità europea che non possono essere iscritti al SSR con meno di 6 anni o più di 65 anni;
  • E08: cittadini stranieri extracomunitari non in regola con meno di 6 anni o più di 65 anni.