Home » Tumori: immunoterapia più efficace se abbinata a questo tipo di dieta

Tumori: immunoterapia più efficace se abbinata a questo tipo di dieta

Ogni giorni i ricercatori si impegnano per riuscire a rendere più efficaci le terapie contro le malattie più gravi come i tumori. Proprio di recente hanno scoperto che l’immunoterapia diventa più efficace se abbinata ad un particolare tipo di dieta.

Donna che mangia
Donna che mangia – Fonte Pixabay

La scienza ha fatto ovviamente passi da gigante negli ultimi anni e sono sempre di più le speranze di poter sopravvivere a patologie gravi, come i tumori. In particolare e proprio in quest’ambito, è stata fatta una scoperta sorprendente: ci sono degli alimenti – o, per meglio dire, uno specifico regime alimentare – che aumenta l’efficacia delle terapie dei malati oncologici. Ecco di cosa si tratta.

Tumori, la dieta da associare all’immunoterapia per renderla più efficace

Un recente studio condotto nei Paesi Bassi – e nello specifico coordinato dallo University Medical Center di Groningen – ha rivelato che pazienti oncologici che seguono un particolare regime alimentare hanno aumentato l’efficacia dell’immunoterapia (ovvero l’assunzione di farmaci che puntano a riattivare il sistema immunitario contro la neoplasia).

Con grande sorpresa i ricercatori hanno scoperto che nei soggetti che seguono la dieta mediterranea la risposta ai farmaci è decisamente maggiore rispetto alla media. Inoltre i vantaggi crescevano ancora quando in questo regime alimentare erano presenti alimenti integrali e legumi in grandi quantità. Un alto consumo di carne rossa ed insaccati, al contrario, non favoriva in alcun modo l’immunoterapia e, altresì, è associato ad una maggiore probabilità di sviluppare effetti collaterali.

Chef che prepara da mangiare
Chef che prepara da mangiare – Fonte Pixabay

In poche parole una dieta particolarmente equilibrata e ricca di alimenti integrali e legumi migliora la risposta alla terapia e riduce le probabilità che il tumore ricominci a crescere ma, soprattutto, riduce i possibili effetti collaterali dati dal trattamento; purtroppo un regime carico di carne rossa e insaccati sfavorisce del tutto non solo i benefici dati dall’immunoterapia ma aumenta anche i rischi collegati agli effetti collaterali.

Ciò che, dunque, al momento il dipartimento su menzionato – e in particolare l’autrice dello studio Laura Bolte – sta cercando di fare è affiancare specifici diete ai trattamenti medici per poter aumentare l’efficacia di quest’ultimi: “Il nostro rapporto sostiene il ruolo delle strategie alimentari per migliorare gli effetti e la sopravvivenza dei nostri pazienti”.