Home » Tumore al cervello, questo sintomo non lo conosce nessuno: è importantissimo saperlo

Tumore al cervello, questo sintomo non lo conosce nessuno: è importantissimo saperlo

Benché fortunatamente il tumore al cervello sia meno diffuso tra le varie forme di neoplasie, è particolarmente aggressivo e presenta dei segnali molto ben definiti. C’è un sintomo in particolare che non conosce nessuno, ma è importantissimo conoscere per poter agire in tempo. Ecco quale. 

Paziente in visita dal neurologo
Paziente in visita dal neurologo – Fonte AdobeStock

Il tumore cerebrale, come del resto ogni tipo di neoplasia, consiste nella crescita incontrollata e anomala di cellule nei tessuti del cervello. Per fortuna si tratta di una malattia con una soglia piuttosto basta – costituisce circa l’1,6% di tutti i tumori diagnosticati ogni anno. Purtroppo però si tratta di una patologia piuttosto aggressiva per cui è necessario intervenire in maniera piuttosto tempestiva.

Oltre a consigliare esami di routine frequenti, gli esperti hanno anche dato negli anni una serie di indicazioni utili per poter riconoscere in tempo il problema e poter intervenire prima che sia troppo tardi. Di seguito vogliamo dunque proporvi una serie di sintomi tra i più comuni nel caso del tumore al cervello, tra cui uno che non conosce nessuno.

Tumore al cervello, qual è il sintomo che non conosce nessuno

È dunque fondamentale saper riconoscere i sintomi per potersi affidare in tempo ad un esperto e iniziare l’iter per combattere il tumore al cervello. Esiste infatti uno spettro piuttosto specifico di conseguenze scatenate con l’insorgere di questa malattia, tra cui una che non tutti conoscono.

Si tratta del mal di testa, un problema piuttosto diffuso tra la popolazione mondiale – con diversi fattori scatenanti – e per questo molto spesso fin troppo sottovalutato. Un soggetto che accusa emicranie sempre più frequenti e intense che non riesce a tenere a bada con alcun tipo di medicinale dovrebbe immediatamente consultare un medico e iniziare gli esami di routine per andare in fondo alla questione prima che il tumore diventi troppo aggressivo.

Neurologo esamina gli esami di routine
Neurologo esamina gli esami di routine – Fonte AdobeStock

Tra gli altri problemi che questa patologia può causare si riscontrano inoltre nausea e vomito, problemi alla vista, problemi di equilibrio e movimento, confusione con alterazione della personalità, problemi all’udito e crisi neurologiche.

Tumore al cervello, l’iter da seguire

Quando si parla di tumore cerebrale è importante sapere che può colpire diverse regioni del cervello, essendo comunque un organo piuttosto complesso. Si può infatti manifestare sia come glioma, il più comune tra le neoplasie collocate in questa sede, meningiomi e medulloblastomi (maggiormente frequenti in età adolescenziale ed infantile).

In questi casi è fondamentale eseguire un esame neurologico completo che valuti tutti i possibili deficit cognitivi e motori sopra illustrati. Per questo solitamente si eseguono biopsia del tessuto cerebrale, risonanza magnetica, radiografia e tomografia a emissione di positroni per avere una diagnosi completa e poter iniziare l’iter medico – che possono essere costituiti da interventi chirurgici (dove possibili) e chemioterapia.