Home » Areosol: sono 3 i punti fondamentali per una buona riuscita

Areosol: sono 3 i punti fondamentali per una buona riuscita

L’aerosol è un ottimo alleato quando si prende l’influenza, ma per la sua buona riuscita ci sono 3 punti fondamentali da rispettare.

A seconda della zona colpita da curare è importante seguire dei passaggi specifici in modo che agisca con maggiore efficacia.

Uomo con influenza - Fonte AdobeStock
Uomo con influenza – Fonte AdobeStock

In questo periodo è ovviamente piuttosto facile prendersi l’influenza e accurare problemi come mal di gola, tosse e raffreddore. Per contrastare questi sintomi un validissimo alleato è l’aerosol, ma bisogna prestare molta attenzione a come viene fatto per poter beneficiare della sua azione. Ci sono infatti 3 punti fondamentali da “rispettare” per la sua buona riuscita.

Aerosol, le tre cose da fare quando si utilizza

Con l’arrivo della stagione delle influenze in molti si chiedono come utilizzare correttamente l’aerosol per poter curare efficacemente i sintomi dell’influenza. Ebbene, ci sono dei punti da rispettare per la sua buona riuscita, partendo soprattutto dalla sua pulizia; dev’essere disinfettato al meglio dopo l’utilizzo per evitare che si crei una colonia di batteri.

Donna fa l'aerosol - Fonte AdobeStock
Donna fa l’aerosol – Fonte AdobeStock

In secondo luogo è fondamentale sapere che esistono procedure diverse a seconda del motivo per cui si utilizza – ovvero per la bronchite o per la sinusite o otite. Nel primo caso sarà essenziale respirare con la bocca ed escludere completamente la respirazione nasale.

Se invece dovete curare un problema che interessa le zone “alte” – ovvero la su menzionata sinusite – è importantissimo fare il contrario, respirare dunque con il naso e mai con la bocca. Puoi provare, inoltre, a respirare a fondo trattenendo poi il fiato per qualche secondo per dare modo al farmaco di depositarsi sulle pareti.

Aerosol, cosa evitare assolutamente

Una volta chiariti i consigli per rendere più efficace la terapia, cerchiamo di capire se ci sono anche dei passaggi da evitare assolutamente. La risposta è ovviamente sì e riguarda sia il suo utilizzo quanto la pulizia a posteriori.

Cosa non fare con l'aerosol - Fonte AdobeStock
Cosa non fare con l’aerosol – Fonte AdobeStock

Ricordate assolutamente di non allentare mai la presa della mascherina attorno al viso o rischierete di disperdere il farmaco dell’ambiente e di non assimilarlo affatto. Per questo è da evitare l’uso quando si dorme – anche perché spesso respiriamo con la bocca chiusa, il che renderebbe vana la terapia per la bronchite.

Infine è fondamentale sapere che non si deve mai sterilizzare a caldo nessuna parte del macchinario o si rischia di deformarli o danneggiarli e comprometterne la funzionalità.