Home » Lividi improvvisi sugli arti, quando devi preoccuparti

Lividi improvvisi sugli arti, quando devi preoccuparti

Ci sono diversi motivi per cui possono comparire lividi improvvisi sugli arti, ecco quando devi preoccuparti.

Può senz’altro capitare di urtare contro qualcosa e non ricordarsene, ma ci sono i casi in cui compaiono anche a causa di patologie molto specifiche.

Lividi sulle gambe - Fonte AdobeStock
Lividi sulle gambe – Fonte AdobeStock

I lividi sono solitamente causati da una trauma superficiale, con conseguente rottura dei capillari e la fuoriuscita di sangue che rimane però sottopelle – da lì la colorazione che tende al rossastro o al verde e viola. Ci sono però casi in cui compaiono senza che si sia verificato il suddetto trauma e questo può dipendere da molti fattori. Ecco quando dovete preoccuparvi delle ecchimosi sugli arti.

Lividi sugli arti: in quali casi possono comparire all’improvviso

Bisogna fare un importante distinguo, perché non sempre la comparsa dei lividi è sintomo di una grave patologia. Possono infatti comparire per diverse cause e non tutte sono così preoccupanti.

Livido sulla gamba - Fonte AdobeStock
Livido sulla gamba – Fonte AdobeStock

Negli anziani infatti è molto comune che appaiano perché la loro pelle è più fragile e anche un trauma di entità più che modesta (che ad esempio tendiamo a non ricordare) può essere responsabile della loro formazione. Può inoltre dipendere dalla carenza di vitamine – e in particolare la C e la K – per cui può bastare correggere l’alimentazione o assumere degli integratori.

Le ecchimosi possono inoltre essere dovute ad un effetto collaterale di un dato farmaco – soprattutto antibiotici e anticoagulanti – che creano problemi alla coagulazione del sangue. In quel caso è sufficiente rivolgersi ad proprio medico e valutare un cambio di terapia.

Lividi improvvisi sugli arti, quando preoccuparsi

Ci sono però anche delle malattie che possono provocare la comparsa di lividi improvvisi sugli arti. La prima causa, e più comune, è il diabete; un aumento dei livelli di glucosio nel sangue può rendere i vasi sanguigni più fragili e dunque soggetti a rottura.

Livido sul piede - Fonte AdobeStock
Livido sul piede – Fonte AdobeStock

Anche la trombocitopenia – che causa una riduzione delle piastrine – è responsabile della comparsa di ecchimosi sul corpo. Il motivo è dato dal fatto che una carenza di piastrine (responsabili della coagulazione del sangue) può causare proprio lividi sul corpo. Questa malattia si accompagna spesso ad altre autoimmuni o alla leucemia.

Infine anche la malattia di Von Willebrand, solitamente ereditaria, si caratterizza per la comparsa di lividi in seguito a ferite o anche durante il ciclo mestruale. Non esiste una cura definitiva per questa condizione, ma moltissimi farmaci al momento in commercio possono aiutare a trattarla con efficacia.