Home » Crampi notturni, come farli passare immediatamente con i rimedi della nonna

Crampi notturni, come farli passare immediatamente con i rimedi della nonna

Vi siete mai svegliati notte in preda ai crampi notturni. Ecco da cosa sono causati e come farli passare immediatamente con i rimedi della nonna.

Crampi notturni - Fonte Pexels e AdobeStock
Crampi notturni – Fonte Pexels e AdobeStock

Possono essere moltissime le cause che possono portare all’insorgenza di crampi, ma quelli notturni solitamente sono piuttosto innocui e dipendono soltanto da abitudini sbagliate nella nostra dieta.

Facciamo prima un piccolo appunto in tal senso: si tratta di contrazioni di contrazioni dei muscoli involontarie (ovvero spasmi) più o meno dolorose che colpiscono gli arti inferiori – cosce o polpacci.

A meno dunque di avere patologie gravi come diabete e arteriopatia periferica, i crampi possono essere dati dall’intenso esercizio fisico oppure possono essere di tipo benigno idiopatico. Vediamo da cosa causati in questo caso.

Crampi notturni: cosa li provoca

Come anticipato è una dieta sbagliata la base dell’insorgenza dei crampi notturni e atteggiamenti sbagliati come bere poca acqua o mangiare alimenti poveri di sodio, magnesio, calcio e vitamina D.

Crampi mentre si dorme - Fonte Pexels e AdobeStock
Crampi mentre si dorme – Fonte Pexels e AdobeStock

Sono inoltre più comuni se si è effettuato uno sforzo importante durante la giornata, in caso di stress eccessivo o sudorazione abbondante durante la stagione estiva. Questo perché il muscolo, saturo di acido lattico, non riceve il giusto apporto di ossigeno e sali minerali per l’estensione delle fibre muscolari.

Vediamo ora come poter correre ai ripari sul momento attraverso diverse pratiche – tra cui un efficacissimo metodo della nonna – o anche attraverso apparecchi studiati appositamente.

Campi notturni, come farli passare

Nel caso si verifichi un crampo notturno il soggetto potrà tranquillamente procedere a stendere manualmente il muscolo per circa 10 o 15 secondi. Se però non dovesse passare sappiate che la chiave del successo è nei famosi metodi della nonna. Vi basterà fare quindi un bagno caldo con sale cucina – che aiuta a rilassare i muscoli e assorbire acido lattico.

Crampi notturni - Fonte Pexels e AdobeStock
Crampi notturni – Fonte Pexels e AdobeStock

Potete inoltre aiutarvi anche quotidianamente con l’assunzione di integratori di potassio e magnesio, nonché ridurre l’apporto di grassi nella vostra dieta quotidiana e praticare leggera attività fisica (facendo anche dello stretching) o dormire con le gambe leggermente rialzate.

Infine vi ricordiamo che esistono anche degli apparecchi studiati appositamente per i crampi. Si tratta di macchinari portatili per l’ultrasuonoterapia e si trovano in commercio a circa 200 euro.