Home » Stitichezza: ma quali lassativi, mangia tutti i giorni 4 di queste risparmi un bel bottino

Stitichezza: ma quali lassativi, mangia tutti i giorni 4 di queste risparmi un bel bottino

Tra i problemi più fastidiosi che si possono riscontare è la stitichezza, sintomo per cui in molti ricorrono spesso ai lassativi venduti in farmacia. Eppure ci sono rimedi decisamente più economici e naturali. Mangia tutti i giorni 4 di queste risparmi un bel bottino.

Stitichezza - Fonte Pexels
Stitichezza – Fonte Pexels

Problemi ad andare in bagno? La stitichezza purtroppo è un fastidio piuttosto comune, dato molto spesso anche dalle nostre abitudini alimentari sbagliate o dall’eccessivo stress accumulato.

In molti ricorrono ai prodotti da banco in farmacia, come tisane o prodotti lassativi, ignorando però che nella propria cucina esiste una soluzione di gran lunga più economica e ugualmente efficace.

Stitichezza, ecco come potete combatterla

Non riuscire ad andare in bagno può essere molto frustrante, soprattutto perché non si creano problemi solo a livello fisiologico, ma viene alterata anche la percezione del nostro corpo (ci sentiamo più grassi o gonfi) e ne risente anche lo stato mentale.

Prima di rivolgervi alla farmacia però provate a guardare nelle vostre cucine o nel vostro supermercato di fiducia. Proprio lì si nasconde un validissimo nonché economico alleato. Si tratta della prugna, un lassativo naturale perché ricca di fibre e di sorbitolo.

Prugna: alleato prezioso contro la stitichezza

Il primo consiglio che possiamo darvi riguarda il tipo di prugna da mangiare. È noto infatti che, per quanto sia sempre preferibile mangiare frutta fresca, in questo caso i risultati migliori si ottengono mangiando prugne secche.

Prugne - Fonte Pexels
Prugne – Fonte Pexels

Seccandosi, infatti, questo frutto concentra tutti i propri nutrienti per cui, a parità di peso, ci sono molte più fibre in 100 grammi di prugne secche che in quelle fresche.

Occhio però alle calorie o alla concentrazione di zucchero se avete patologie come il diabete. Proprio perché più concentrate, le prugne secche hanno quattro volte più zucchero e, dunque, cinque volte più calorie di quelle fresche. Limitatevi quindi a mangiarne circa 4, massimo 5 al giorno! Gli effetti però sono assolutamente garantiti.