Home » Caffè di cicoria perché andrebbe bevuto tutti i giorni

Caffè di cicoria perché andrebbe bevuto tutti i giorni

Oggi parliamo delle proprietà del caffè di cicoria. Si tratta di proprietà benefiche che fanno sì da rendere il prodotto qualcosa che andrebbe davvero assunto ogni giorno.

Il caffè di cicoria si può acquistare nelle erboristerie e costituisce una valida alternativa al caffè tradizionale. Quest’ultimo, specie in coloro i quali sono dotati di gruppo sanguigno 0, apporta non poche problematiche, tra cui l’irritazione paretale dello stomaco, colite, ipertensione, ansia, insonnia, irritabilità, tachicardia, aritmia, e così via.

Scopriamo le proprietà del caffè di cicoria – newssalute.it

I vantaggi del medesimo caffè di cicoria comunque sono percepibili da tutti gli utenti che si apprestano a farne uso. Esso viene estratto dalla radice della cicoria, piena di sostanze nutrienti e dall’effetto benefico. Tra queste si annoverano la funzione digestiva, depurativa, di miglioramento della flora batterica, antiossidante, lassativa, e antidiabetica.

Sarebbe da evitare solamente in gravidanza, vista la sua propensione a stimolare le secrezioni uterine. Se poi si soffre di gastrite o ulcera peptica, può essere assunto, ma in forma non concentrata, e dopo averlo fatto bollire per poco tempo.

 

Altre caratteristiche del caffè di cicoria

La differenza nei granelli tostati del normale caffè e di quello di cicoria – newssalute.it

Vi troviamo polifenoli, acidi organici, inulina, vitamine (C,P,K), e sali minerali. L’inulina è una fibra solubile. Per quanto riguarda i sali minerali vi troviamo potassio, magnesio, sodio, calcio, ferro, fosforo e rame. L’azione sinergica delle sostanze dà luogo alle varie proprietà prima enucleate.

La radice di cicoria viene raccolta in questa stagione, in autunno, ripulita dalla terra, fatta essiccare al sole, e per ultimo tostata. Alla fine del trattamento può essere anche polverizzata e in ogni caso venduta appunto come caffè di cicoria. E’ una bevanda molto salutare, e il Dott. Piero Mozzi, famoso per aver formulato la sua dieta, ne parla molto positivamente, consigliandone un ampio consumo. Ciò particolarmente a chi detiene gruppo sanguigno 0, ma non solo.

Infatti il Dott. Mozzi ha formulato una dieta in relazione al gruppo sanguigno, riprendendo gli studi del Dr. James D’Adamo. La sua dieta presenta varianti per gruppo sanguigno, ma il caffè di cicoria apporta benefici a tutti i gruppi sanguigni.

La preparazione del caffè di cicoria

Versiamo in un pentolino acqua e cicoria tostata o polverizzata, e riscaldiamo a fiamma bassa. Appena raggiunta l’ebollizione, si considerino altri 2 o 3 minuti d’attesa, dopodiché spegniamo il gas. Filtriamo con un colino, e il caffè di cicoria è pronto per essere bevuto.

Molti ritengono che sia un po’ troppo amaro. Se lo trovate così, si può dolcificare con prodotti naturali quali miele, sciroppo d’acero o succo d’agave. Si faccia attenzione, a proposito della dieta del gruppo sanguigno, alla compatibilità di tali dolcificanti naturali col gruppo sanguigno.

Può andare bene anche lo zucchero di canna, a meno che non si soffra d’allergie a pollini o graminacee, poiché esso viene estratto, per l’appunto, da una graminacea. Si potrebbe usare anche lo zucchero comune, quello da barbabietole, ma con moderazione. Da evitare i dolcificanti sintetici, e inoltre, per la stevia, essa può essere utilizzata, ma spesso il suo estratto è combinato ad altri dolcificanti di sintesi o al fruttosio. Anche quest’ultimo è da evitare. Meglio utilizzare le foglie essiccate, della stevia.