Home » Sembri un palloncino: non ti sei ingrassata è solo gonfiore, la verità !

Sembri un palloncino: non ti sei ingrassata è solo gonfiore, la verità !

Hai la sensazione di avere un palloncino al posto della pancia? Non ti sei ingrassata, è solo gonfiore. Ecco la conseguenza di questo serio problema.

Pancia gonfia - Fonte Pexels
Pancia gonfia – Fonte Pexels

A volte ci guardiamo allo specchio e non vediamo la pancia piatta, come siamo abituati ad averla di solito. Non sempre però questo è il sintomo più evidente di un aumento di peso ma, piuttosto di eccessivo gonfiore.

Una condizione che può portare a sentirci piuttosto a disagio e che è causata da un fattore che tendiamo a sottovalutare troppo spesso. Ecco quale.

Gonfiore: da cosa può essere causato

Può capitare, soprattutto in alcuni momenti molto precisi dell’anno, di sentirci gonfi e di iniziare a soffrire di meteorismo. Ebbene, questo può essere il primo campanello d’allarme di uno stile di vita particolarmente stressante.

Lo stress infatti si traduce molto spesso in una risposta ormonale che comporta la variazione di alcuni organi e sistemi. In determinati soggetti questo si traduce, molto semplicemente, in un processo di somatizzazione gastrointestinale – che comporta dunque gonfiore addominale.

Pancia gonfia - Fonte Pexels
Pancia gonfia – Fonte Pexels

Molto spesso inoltre sentirsi così gonfi provoca un certo stato di irritabilità, fonte di ulteriore stress, e si entra in un circolo vizioso dal quale è davvero difficile uscire. Una soluzione però c’è e passa sia per alcuni ritrovati medici che in una variazione del proprio stile di vita.

Gonfiore addominale: che medicine prendere

Sono stati riscontrati ottimi risultati nell’assunzione di probiotici, che aiutano a ripristinare la barriera intestinale e quindi ad eliminare problemi come il gonfiore. Se poi la causa è lo stress, esistono dei ritrovati ad hoc che influiscono sia sui problemi intestinali che sulla psiche. Si tratta del Bifidobacterium longum R-175 e del Lactobacillus helveticus, entrambi capaci di agire tanto sull’intestino quanto sul cervello.

Se invece è dal secondo che volete partire, e quindi ridurre prima i livelli di stress, la soluzione che fa al caso vostro è piuttosto la Rhodiola rosea, una pianta che aiuta a normalizzare gli ormoni alterati dallo stress – e che quindi influiscono anche sul gonfiore.

Gonfiore: anche la dieta è importante

Ovviamente non bisogna dimenticare che anche la dieta può aiutare a ridurre il gonfiore addominale e, in particolare, bisognerebbe evitare cibi difficili da digerire o fermentativi come i latticini (e in particolare i formaggi), carciofi, cavolo, legumi e uva.

Persona in abiti sportivi - Fonte Pexels
Persona in abiti sportivi – Fonte Pexels

Anche ridurre il consumo di dolci e simili può aiutare a ritrovare un equilibrio intestinale, così come anche l’assunzione di bevande gassate – che logicamente producono gas nell’intestino.

In ultimo ricordatevi sempre che per la psiche è fondamentale anche fare attività fisica – in quanto ci aiuta a scaricare lo stress oltre a tenerci in forma. Dunque non siate pigri e provate a concedervi un po’ di esercizio o almeno una bella camminata ogni giorno.